Luoghi dove reperire materiale per la campagna referendaria

Ecco dove potete trovare volantini, locandine e pieghevoli per portare avanti la campagna referendaria.

1. CDLI BUDRIO
Comuni:
Budrio, Molinella, Medicina, Castenaso, Granarolo Emilia, Minerbio, Baricella, Malalbergo.

via Martiri Antifascisti, 52/54
40054 Budrio
Tel. 051 6923011
Fax 051 6923050

2. CDLI CASALECCHIO DI RENO
Comuni:
Casalecchio di Reno, Crespellano, Zola Predosa, Bazzano, Monteveglio, Monte San Pietro, Sasso Marconi, Castello di Serravalle, Savigno.

via Ronzani, 3/2
40033 Casalecchio di Reno
Tel. 051 6116211
Fax 051 6116222

Per zona Valsamoggia è anche possibile telefonare a Enrico Suffritti di Monteveglio al 340 5752388.

3. CDLI SAN GIOVANNI IN PERSICETO
Comuni:
S. Giovanni in Persiceto, Crevalcore, S. Agata Bolognese, Sala Bolognese, Calderara di Reno, Anzola dell''Emilia.

Via Marconi, 36
40017 S. Giovanni in Persiceto
Tel. 051 821155

4. CDLI SAN LAZZARO DI SAVENA
Comuni:
S. Lazzaro di Savena, Ozzano dell''Emilia, Monterenzio, Pianoro, Loiano, Monghidoro.

Via Emilia, 249/B
40068 S. Lazzaro
Tel. 051 6205511
Fax. 051 6205555

5. CDLI FUNO (da giovedì 21 aprile)
Comuni:
Argelato, Galliera, S. Pietro in Casale, Pieve di Cento, Castello d'Argile, S. Giorgio di Piano, Bentivoglio, Castel Maggiore.

via Galliera, 62
40050 Argelato
Tel. 051 8658511
Fax. 051 8658555

6. CDL AREA BOLOGNA OVEST  (da giovedì 21 aprile)
Quartieri: Navile, Borgo Panigale, Saragozza, Porto, Reno.

Via Del Giglio, 7
40133 Bologna
Tel. 051 3145211
Fax 051 3145222

7. CDLM-CGIL Bologna

Via Marconi, 67/2
40122 Bologna
Tel. 051 6087345 – 335 7307499

Colori di pace

Sono passati tanti anni da quando abbiamo attaccato la prima bandiera della pace ai nostri balconi.

Il tempo ne ha mangiate parecchie.

Purtroppo non abbiamo mai smesso di venderle.

Sboccia la Primavera Cosmetica

Dal 19 marzo al 2 aprile 2011 nelle nostre tre botteghe è Primavera Cosmetica, dedicata ai prodotti della linea Natyr.

È l'occasione giusta per sperimentare i benefici della cosmesi solidale. Nella bottega di via Altabella e nelle botteghe di Castel San Pietro e San Giovanni in Persiceto troverai percorsi per esplorare il mondo della cosmesi biologica e per conoscere le novità per l'estate e per la cura del corpo.

Vieni a scoprire le nostre offerte: per ogni acquisto di almeno 20 € della linea Natyr riceverai in omaggio un flacone di bagnodoccia bio da viaggio, e per ogni crema viso bio giorno ti regaliamo una crema viso bio notte.

In più...
giovedì 31 marzo mattina e venerdì 1 aprile pomeriggio a chi si prenota in omaggio un breve trattamento viso con i prodotti Natyr, condotto da un'esperta estetista.
Per prenotarti chiama in bottega allo 051 233588.

Tutti gli eventi a Bologna e provincia

  • Venerdì 4 marzo ore 20:30 presso il TPO di via Casarini 17/5 cena di autofinanziamento con reading di Stefano Tassinari. Il prezzo è di 20 € per gli adulti e 10 € per i bimbi. Info e prenotazioni: 3346240717 (Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.)
  • Venerdì 25 marzo ore 20:30 presso il Vag61 di via Paolo Fabbri 110 cena di autofinanziamento.
  • Sabato 26 marzo manifestazione nazionale a Roma in occasione del lancio della campagna referendaria sull'acqua e sui beni comuni. Partenza pullman ore 7:00 San Lazzaro di Savena, ore 7:00 Ipercoop Borgo Panigale, ore 7:30 autostazione; costo € 10, € 5 studenti, disoccupati, cassintegrati. Info e prenotazioni 3357307499 - 0516087345 - 3392068537. Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • Domenica 17 aprile ore 12:30 presso la sala arancio Borgo Servizi a Granarolo dell'Emilia, via S. Donato 74, il coordinamento della sinistra di Baricella, Budrio, Castenaso, Granarolo e Minerbio organizza un pranzo di finanziamento per la campagna referendaria. Info e prenotazioni 3406048077 o 3336455052.
  • Venerdì 22 aprile ore 18:30 presso la bottega del Commercio Equo C'è un Mondo, via Guerrazzi 20/A, il coordinamento Santo Stefano per L'Acqua Bene Comune organizza un incontro con Ivan Cicconi, Andrea Caselli e Callisto Valmori. Organizza e modera Francesca De Benedetti.
  • Lunedì 30 maggio ore 20:30 presso la sala polifunzionale di Borgo Panigale, via Marco Emilio Lepido 25/2, dibattito guidato dal geologo Marco Aleotti. L'iniziativa è promossa dal Comitato Provinciale per il referendum, l' Associazione Borgo Nuovo e l' Associazione Libertà e Giustizia.
  • Martedì 31 maggio ore 20:45 presso la sala dei Cento a Castel Maggiore, piazza 2 Agosto 2 (c/o distretto sanitario), proiezione di  Acqua Bene Comune , le ragioni, le voci e i volti della lotta per l'acqua pubblica in Italia. Partecipano Andrea Caselli e Marco Aleotti.
  • Martedì 31 maggio ore 20:30 presso la sala Arcipelago a Pianoro, serata informativa per i 4 sì con Andrea Caselli e Daniele Ara.
  • Domenica 5 giugno a partire dalle 11:00 in piazza Maggiore angolo via D'Azeglio ci sarà un flash mob in favore dei sì ai referendum.
  • Lunedì 6 giugno alle 17:30 presso il circolo ARCI Benassi, viale Cavina 4, la Federazione della Sinistra invita a partecipare all'incontro-dibattito sui 4 referendum. Saranno presenti Andrea Caselli, Bruno Papignani, Rossella Giordano e Alberto Vaccari.
  • Giovedì 9 giugno alle 21:00 in piazza Indipendenza a Torregotto, San Giorgio di Piano, all'interno della prima festa della sinistra sangiorgese, serata conclusiva della campagna referendaria, con proiezione del documentario Acqua Bene Comune. Al termine brindisi e rinfresco.


 

Il referendum per fermare la privatizzazione dell’acqua riguarda anche noi

Vuoi sapere cosa succede a Bologna e provincia?
Vuoi diventare un volontario dell'acqua?
Cerchi volantini, pieghevoli e locandine per promuovere il referendum?
(Vai in fondo al post per altri link ad articoli e approfondimenti)

Le organizzazioni che diffondono il commercio equo e solidale nascono con l'obiettivo di assicurare alle persone le risorse necessarie alla loro dignità.

Tra pochi giorni gli italiani saranno chiamati a votare un referendum di iniziativa popolare con cui s'intende ribadire un concetto per noi fondamentale: l'acqua è un diritto di tutti, imprescindibile, e non deve diventare una merce di scambio.

La privatizzazione dell'acqua è una di quelle regole inique del commercio mondiale che ExAequo intende cambiare con le proprie azioni.

Per questo, il nostro gruppo ha aderito con grande passione alla campagna referendaria.
La Cooperativa si è mobilitata fino dalla raccolta delle firme per la proposta di legge d'iniziativa popolare e poi per il referendum.
La bottega di Bologna è sempre stata un luogo di attivismo informativo e per certi versi formativo, con iniziative per incentivare ogni maniera possibile di risparmio nell'uso dell'acqua.

Con l'approvazione da parte della Corte Costituzionale di due quesiti referendari su tre, entro la metà di giugno gli italiani dovranno esprimere la loro volontà attraverso il voto popolare.
Il Forum italiano dei movimenti per l'acqua ha chiesto un ulteriore sforzo di mobilitazione a tutte le organizzazioni e a tutti i cittadini.
Lo scopo è raggiungere l'abrogazione delle leggi vigenti a favore della privatizzazione dell'acqua e avviare nuove pratiche di autogoverno da parte delle comunità locali per gestire l'acqua in quanto bene comune.

Occorre arrivare al quorum per la validità dell'esito del referendum, e questo vuol dire che oltre 25 milioni di italiani dovranno andare alle urne.
La strada è molto difficile, e si rende necessario l'aiuto di tutti.
 
Il dovere principale che ci siamo assegnati è quello di informare e di sensibilizzare soci e consumatori sugli scopi del referendum e soprattutto sull'importanza di fare il possibile per vincere questa battaglia di democrazia e di civiltà.

È già stata allestita una postazione informativa nella bottega di via Altabella, e qualora sarà possibile verrà fatta la stessa cosa nella bottega di Castel S. Pietro Terme in collaborazione con l'associazione Mandacarù e in quella di San Giovanni in Persiceto in collaborazione con l'associazione AltreTerre.

Oltre a presentare materiali e strumenti di approfondimento, sarà possibile collaborare all'autofinanziamento della campagna versando un contributo.
Verranno quindi organizzate cene per la raccolta dei fondi e allestite altre iniziative che possano aiutare al raggiungimento dello scopo.
 
Ogni piccolo gesto può essere importante, perché insieme a tanti altri piccoli gesti e comportamenti potrà risultare decisivo.
Invitiamo pertanto tutti quelli che condividono questa battaglia alla stessa attività sensibilizzante e informativa.
Uniti si vince!

 Approfondimenti

Dossier di Altreconomia: Speciale referendum
Cinque minuti di rivoluzione, di Luca Martinelli

Egitto, l'appello dei giovani in piazza

Mona El-Sayed, direttrice di Fair Trade Egypt, ci chiede sostegno, sensibilizzazione e mobilitazione sulla situazione egiziana.

Ci invita a diffondere la dichiarazione/manifesto, tradotta in italiano, dei giovani egiziani che in questi giorni sono in piazza per difendere la propria libertà.

IL POPOLO VUOLE

In nome della giustizia, della libertà e della dignità umana


Cittadine e cittadini, in questo momento cruciale e per contrastare il tentativo di Mubarak di far fallire la rivoluzione egiziana, preghiamo le forze della patria, i figli del nostro popolo, di tenere duro e di insistere con le loro richieste, che sono innanzitutto:

  1.  Le dimissioni immediate del presidente della Repubblica.
  2.  La creazione di un governo nazionale transitorio formato da forze ritenute affidabili dal popolo, che escluda il partito al potere, tutte le sue figure e i suoi leader, e che prima di tutto:

- rilasci immediatamente tutti i prigionieri politici;
- persegua i responsabili delle politiche che hanno causato povertà, fame e torture;
- conceda a tutte le fasce della popolazione la libertà di formare delle organizzazioni libere.

 Finché non vengono esaudite queste richieste invitiamo tutti i figli e le figlie del popolo egiziano a:

- proclamare lo sciopero generale a partire da domani domenica 30 gennaio 2011;
- formare in tutti i quartieri comitati popolari che proteggano le proprietà del popolo e arginino ogni tentativo di vandalismo effettuato dai superstiti del regime con lo scopo di diffamare e far fallire la rivoluzione del popolo.

Viva la rivoluzione del popolo egiziano!

Libertà al popolo

Devozione alla Patria