Diritto al cibo. La fame non è di questo mondo

La campagna Diritto al cibo, promossa da CTM-Altromercato e dalle Botteghe del Mondo, vuole informare i cittadini sulle cause e sui responsabili della nuova fame nel mondo ma anche coinvolgere le persone in azioni concrete che permettano a tutti di diventare protagonisti del cambiamento.

La crisi alimentare mondiale – che ogni giorno impone a un miliardo e mezzo di persone di andare a dormire senza avere mangiato a sufficienza e porta sulle nostre tavole un cibo sempre più costoso e meno sicuro – deriva da scelte economiche, politiche agricole e regole commerciali internazionali che penalizzano le aree più deboli del Sud del mondo e le fasce deboli della popolazione del Nord.

Con la campagna Diritto al cibo il movimento del Commercio Equo e Solidale rivendica il proprio ruolo di soggetto politico attivo, impegnato a proporre alternative a questo modello di sviluppo e soluzioni concrete di cambiamento, in rete con tutti i soggetti che operano per la costruzione di una altraeconomia e credono in un'agricoltura e in un mercato del cibo diversi da quelli attuali.

I primi eventi si terranno a Castel San Pietro Terme.
Due momenti d'incontro organizzati da ExAequo e dall'associazione Mandacarù per riprendere il percorso di informazione sul mercato del cibo, sulla fame, sulla sovranità alimentare, sul diritto alla terra.
Alla serata di apertura della campagna, che si svolgerà mercoledì 6 maggio, seguirà mercoledì 13 lo spettacolo teatrale Senza cena, ovvero i funerali di San Rocco, dell'Orchestra Teatralica (ingresso libero su prenotazione).
 
Mercoledì 6 maggio
ore 20:45 Sala Sassi (vicino alla Coop)
Castel San Pietro Terme

Fame & finanza. Chi sta rubando il diritto al cibo?
Andrea Trevisani (ExAequo Bottega del Mondo / economista)
Seminare in Palestina: Diritto alla terra, alla pace, al futuro
Giorgio Dal Fiume (CTM-Altromercato / responsabile Relazioni Internazionali)

Alla presentazione dei temi della campagna Diritto al cibo si affiancherà un approfondimento sulla situazione dei produttori di cous cous palestinese importato da CTM.

Mercoledì 13 maggio
ore 21:00 Teatro Cassero
Castel San Pietro Terme

Senza cena, ovvero i funerali di San Rocco
di Giovanni Avorio / Orchestra Teatralica
ingresso libero (su prenotazione)

Lo spettacolo è l'ulteriore passo della ricerca che da alcuni anni sta compiendo l'Orchestra Teatralica, progetto di teatro politico e sociale.
Un linguaggio che, variando dal clown al mimo, dal teatro danza alla narrazione, e per questa occasione anche al teatro di figura, porta lo spettatore in un viaggio teatrale, non intellettuale ma vivo, nel tema del Diritto al cibo.

Per informazioni e prenotazioni rivolgersi in bottega o inviare una mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Tags: commercio equo e solidale, CTM-Altromercato, Botteghe del Mondo, Diritto al cibo, cambiamento, associazione Mandacarù , Orchestra Teatralica