Gusto giusto. Venite a prendere un caffè da noi!

Dopo il cioccolato Mascao e il tè dello Sri Lanka è la volta del caffè.

Prosegue nel mese di maggio l'iniziativa "Dedicato ai soci. E a chi lo diventerà" con l'offerta – sconto del 10% – sulle confezioni complete (12/16 pacchetti) di caffè Altromercato, con una vasta scelta tra miscele e monorigine.
E continua anche, fino al 30 giugno, la possibilità di sottoscrivere – o rinnovare – un deposito triennale (tasso annuo 3,5% lordo) per salvaguardare il risparmio e continuare a garantire il credito ai produttori.

Si tratta della prima volta, in quindici anni di attività, che applichiamo uno sconto diretto sull'acquisto di prodotti – anche se questo avviene per un acquisto "all'ingrosso" e su prenotazione –, ma pensiamo che una simile opportunità possa incontrare il gradimento di molti, soprattutto in un contesto economico difficile come quello che stiamo vivendo.

La confezione completa del prodotto in promozione – miscele di caffè e monorigine Altromercato – dovrà essere prenotata entro il 20 maggio e potrà essere ritirata a partire dalla fine del mese.
Lo sconto, che non verrà applicato sui singoli prodotti in bottega, non modifica il prezzo pagato ai produttori; i soci che prenoteranno le confezioni potranno beneficiare del margine che normalmente remunera l'attività della Cooperativa e che in questo caso sarà ridotto fino a quasi azzerarsi.

La seconda proposta, che ha preso il via sempre nel mese di marzo, è invece rivolta ai soci prestatori e a quanti apriranno un libretto di risparmio entro il 30 giugno prossimo.

Con il 1° marzo 2009 i tassi di interesse sui nuovi depositi, dopo circa tre anni di stabilità, saranno ridotti adeguandosi all'andamento ufficiale dei tassi.
Il Consiglio di Amministrazione, nel deliberare la diminuzione dei tassi, ha però voluto offrire la possibilità ai soci che sottoscriveranno un deposito triennale entro il 30 giugno di mantenere inalterato il rendimento attualmente in vigore – tasso di interesse lordo annuo pari al 3,50%.

Con questa proposta, che assicura una remunerazione competitiva anche rispetto a molti strumenti finanziari tradizionali – il confronto immediato è con i BOT annuali che sono scesi sotto l'1% di interesse lordo –, non solo intendiamo salvaguardare il risparmio investito in Cooperativa e assicurare la continuità di finanziamento ai nostri partner del Sud, ma vogliamo anche sollecitare i soci a sostituire, per quanto possibile, gli strumenti finanziari proposti da banche e istituti finanziari facendo del proprio risparmio – poco o molto che sia – un ulteriore strumento di "obiezione" a una economia fondata sullo sfruttamento e la speculazione.

La proposta, rivolta ai nuovi soci prestatori, è estesa anche a quanti possiedono già un libretto di risparmio: a loro sarà consentito, sempre entro il 30 giugno, di rinnovare anticipatamente il contratto in essere e/o di trasformarne la tipologia (da ordinario e/o annuale a triennale) in modo da poter beneficiare del tasso di interesse del 3,5% anche nei prossimi tre anni.

Il giorno del cioccolato

Un pomeriggio e una sera in compagnia del cioccolato, che diventa il punto di partenza per un percorso che si snoda in più direzioni.

Attraverso racconti e fiabe che hanno come protagonista la dolce e profumata cioccolata, nel pomeriggio si intraprende un viaggio sulle ali della curiosità parlando di commercio equo e solidale e delle materie prime necessarie a preparare le gustose tavolette; nel frattempo, si degusta la cioccolata di Modica.

Alla sera i cuochi di Estravagario prepareranno una cena dedicata a golosi, equosolidali e curiosi in cui il cacao si mescola a ingredienti più “tradizionali” (ma rigorosamente biologici)...

Alle 17:00 prenderanno dunque il via le Cioccolose fiabe, una iniziativa dedicata agli insegnanti e ai golosi per presentare il libro e il cd-rom interattivo sul cioccolato – con fiabe, racconti e laboratori per imparare giocando – e per degustare la straordinaria cioccolata di Modica.
Sarà presente Sara Ongaro, co-autrice del libro.
L'ingresso è libero, ma bisogna prenotarsi telefonando a Estravagario (051 4210582) o in bottega (051 233588) per accedere alla degustazione.

Ecco poi che cosa prevede la cena:

  • antipasto: patate farcite alle fave di cacao; insalata siciliana
  • primo: strozzapreti di patate al cacao
  • secondo: mole poblano al seitan (stufato piccante in salsa di cacao), tortillas di mais, carote alle fave di cacao, insalata mista
  • dolce: mousse Estravagario (mousse di ricotta con pere e cioccolato).

Per la cena è necessaria la prenotazione, che può essere fatta telefonando a Estravagario entro il sabato precente (vista la disponibilità limitata di posti si consiglia di prenotare per tempo).
Il prezzo è di 22 euro (menu bimbi 15 euro).

Cinque euro saranno destinati a finanziare il progetto Emergenza Gaza, promosso dalle Botteghe del Mondo e da CTM-Altromercato a sostegno del PARC – il partner palestinese produttore del cous cous – e per l'emergenza alimentare di tutta la popolazione della Striscia di Gaza.

Semina in Palestina. Campagna per il PARC

PARC, il nostro partner in Palestina, ha lanciato un appello internazionale per aiutare gli abitanti della Striscia di Gaza e sta raccogliendo fondi per la preparazione di pacchi viveri, che riesce a fare entrare nella Striscia attraverso le organizzazioni internazionali.

Un canale sicuro per fare arrivare a destinazione un aiuto umanitario, come già fu necessario fare nel 2002 all'inizio della seconda Intifada e nel 2008 quando non fu più possibile acquistare il cous cous prodotto dalle donne di Gaza.

ExAequo, come tante altre Botteghe socie di Ctm-Altromercato, ha deciso di accogliere l'appello di PARC per continuare a dare voce a chi lavora in terra di Palestina per la costruzione di condizioni di vita dignitose, senza nessun legame con i governi né con i governanti, incapaci di porre fine al conflitto israelo-palestinese.

Nell'accogliere la richiesta di PARC intendiamo portare un aiuto immediato alla popolazione palestinese della Striscia e sostenere oltre l'emergenzal'attività del nostro partner, organizzazione di fair trade che da oltre 20 anni lavora con la popolazione rurale in Palestina.

Per questo motivo è stata avviata una raccolta fondi che durerà fino alla fine di aprile 2009.
I soldi possono essere versati sul conto di Senza Confini ONLUS, specificando la causale "EMERGENZA GAZA":

  • conto corrente postale 42505628 intestato a ACLI Senza Confini ONLUS
  • bonifico bancario sul conto corrente 511818 presso Banca Etica (ABI 5018 - CAB 11200 intestato a ACLI Senza Confini ONLUS - IBAN IT26M0501811200000000511818).

Parallelamente alla raccolta fondi è stato attivato da CTM un canale informativo per avere un accesso diretto ai comunicati del PARC e a quelli di altre fonti di informazione indipendenti sulla situazione a Gaza e in Palestina [vedi sotto "Aggiornamenti"].

I fondi raccolti, fino a quando durerà l'emergenza umanitaria, saranno inviati al PARC e utilizzati per fare fronte all'emergenza alimentare, ma vorremmo anche preparare il futuro e, in particolare, sostenere la ricostruzione delle attività produttive.
Per questo vorremmo destinare una parte dei fondi raccolti a progetti per ripristinare le condizioni minime di operatività delle cooperative di donne che producevano il cous cous.
Per ricordarci che il commercio equo è continuità nelle relazioni, oltre l'emergenza.

Aggiornamenti


Progetti
Il cous cous della solidarietà